Quali sono i doveri di un richiedente un piccolo prestito veloce per autonomi: cosa sapere

22

Indice dei contenuti

Spesso, quando si parla di prestiti, si tende ad immaginare il contratto come un qualcosa che porta soltanto benefici all’utente: del denaro in quantità più o meno elevate da spendere come si vuole e restituire con tutta calma. Ciò non di meno è importante sapere che con il piccolo prestito veloce e con qualsiasi altro tipo di prestito, arrivano anche dei doveri.

Ogni utente che sottoscrive un contratto per un prestito, infatti, ha degli obblighi da rispettare che vengono definiti all’interno del contratto stesso. Nella guida di oggi vi parleremo dei doveri di un richiedente di un piccolo prestito veloce. La guida di oggi sicuramente sarà più utile a coloro che sono “nuovi” al mondo dei prestiti e che non sanno come funzionano i contratti, dato che parleremo di nozioni abbastanza standard. Se siete interessati alla guida vi auguriamo una buona lettura. 

Piccoli prestiti veloci: che cosa sono?

Per capire quali siano i doveri di un richiedente di un piccolo prestito veloce, dobbiamo prima rinfrescarvi la memoria su cosa siano questi contratti e come funzionino.

Il piccolo prestito veloce è un contratto tramite il quale si richiede del denaro in prestito ad una banca oppure ad una finanziaria. L’ente si impegna ad erogare velocemente il denaro dal momento dell’accettazione della richiesta. Ovviamente l’utente dovrà restituire il denaro con gli interessi.

Il piccolo prestito veloce è un contratto molto semplice da ottenere e da gestire in quanto le somme massime che possono essere richieste non sono così elevate. Ora che sappiamo che cos’è un piccolo prestito veloce possiamo passare a parlare dei doveri di un richiedente di un piccolo prestito veloce.

Saldo delle rate, il primo dovere

Iniziamo a parlare dei doveri di un richiedente di un piccolo prestito veloce. Il primo dovere di un debitore è, ovviamente, saldare il debito. 

L’utente, con la firma del contratto, si impegna a restituire il denaro che gli è stato prestato tramite il saldo di rate che possono essere mensili, trimestrali oppure semestrali. L’importo della rata viene deciso in sede contrattuale in base all’importo richiesto, alla cadenza delle rate e al tempo di ammortamento desiderato.

Le rate rappresentano il fulcro dell’intero contratto e non pagarle significherebbe diventare insolventi. Quando un utente è insolvente, e quindi non rispetta i propri doveri, dovrà pagare delle sanzioni e potrebbe persino essere segnalato all’albo dei cattivi pagatori.

Interessi: il secondo dovere

Insieme al saldo delle rate arriva un altro obbligo per l’utente: il pagamento degli interessi. Vediamo che cosa sono gli interessi e perché l’utente deve pagarli in questa sezione della nostra guida di oggi.

Gli interessi rappresentano il guadagno della banca o della finanziaria che presta il denaro. Il tasso di interesse è una percentuale che viene sommata al totale della rata: l’utente pagherà una rata, quindi, che è composta solo in parte da denaro che verrà usato per il saldo del debito. 

Il tasso di interesse che una banca può inserire nel proprio contratto è limitato dalla legge: l’utente può scegliere se optare per un tasso variabile oppure un tasso fisso ma, dopodichè, sarà la banca a decidere, nel rispetto delle norme, quale sia il tasso da imporre sul contratto.

L’utente ha quindi il dovere di pagare il tasso di interesse e, come avrete già intuito, questo dovere viene compiuto contestualmente al saldo della rata. Gli interessi sono una parte importante del contratto perché rappresentano una spesa che si ripete tutti i mesi in aggiunta al denaro versato per saldare il debito.

Parlando di spese, vediamo quali sono i doveri dell’utente per quanto riguarda il pagamento delle spese.

Spese globali obbligatorie e spese accessorie

Uno dei doveri di un richiedente di un piccolo prestito veloce è quello di pagare le spese necessarie a mantenere attivo il contratto e a mantenere attivi i servizi ad esso legati. Le spese vengono spesso suddivise in obbligatorie e accessorie. Le spese obbligatorie sono quelle che l’utente non può evitare, mentre quelle accessorie dipendono dal numero di servizi e dal tipo di contratto che si sottoscrive.

Il dovere di pagamento delle spese e del tasso di interesse può essere riassunto in un’altra percentuale che si trova all’interno di tutti i contratti: il taeg. Il tasso annuo effettivo globale è una percentuale che ci indica quanto dovremo pagare, tra spese e interessi, oltre alla cifra utile per il saldo del debito. 

Anche in questo caso il dovere viene compiuto contestualmente al saldo della rata dato che tutte le spese vengono accorpate in un unico pagamento. A questo punto possiamo ribadire quanto sia importante il dovere di pagamento della rata.

Esistono altri doveri?

A questo punti vi abbiamo parlato di tutti i principali doveri di un richiedente di un piccolo prestito veloce. Ciò non di meno esistono dei doveri “sottintesi” nel contratto che l’utente deve comunque conoscere. 

Il primo “dovere sottinteso” di cui vogliamo parlarvi è sicuramente la puntualità: l’utente deve essere preciso nei pagamenti e ogni ritardo può essere sanzionato dalla banca. I ritardi ripetuti possono anche diventare insolvenze!

Il secondo dovere sottointeso che vogliamo farvi notare è l’onestà: nella fase di stipulazione del contratto l’utente dovrà fornire garanzie, documenti e generalità; ovviamente si richiede la massima trasparenza ed onestà nelle comunicazioni.

Nel caso in cui si venga sottoposti a sanzioni oppure si ricevano dei richiami formali, l’utente ha il dovere di prendere provvedimenti e recuperare le rate non saldate portandosi in pari con il pagamento.

Giunti a questo punto possiamo ritenere conclusa la nostra guida completa con tutto quello che c’è da sapere sui doveri di un richiedente di un piccolo prestito veloce. Speriamo vivamente che la nostra breve guida possa esservi stata utile! 

Nel caso in cui vogliate scoprire altre informazioni sul mondo dei piccoli prestiti veloci, vi ricordiamo che questi innovativi contratti sono i protagonisti del nostro blog. Siamo sicuri che tra le guide, confronti, analisi e approfondimenti che abbiamo pubblicato, avrete modo di trovare tutte le informazioni che vi servono.

Come ogni volta, vi salutiamo e vi ringraziamo per l’attenzione che ci avete dedicato per arrivare fino a questo punto: alla prossima guida sempre qui sul nostro blog.