Piccoli prestiti veloci: tutte le tipologie e a chi sono rivolte

32

Indice dei contenuti

I piccoli prestiti veloci sono uno dei modi più semplici per ottenere velocemente una somma di denaro, che sia per realizzare un progetto, concedersi un regalo oppure per una spesa improrogabile. Come gli utenti che ci seguono ormai da qualche tempo sapranno, il nostro blog è specializzato su questa specifica tipologia di prestiti: con il passare del tempo abbiamo accumulato una certa esperienza e conoscenza del mondo dei piccoli prestiti veloci. Per questo motivo, oggi, vorremmo portarvi una panoramica di tutte le tipologie di piccoli prestiti veloci: parleremo di come funzionano i prestiti, a chi sono rivolti, le garanzie e i servizi particolari legati ad ogni tipologia di prestito e molto altro ancora. Buona lettura!

Introduzione ai piccoli prestiti veloci: che cosa sono?

Prima di discutere le varie tipologie di servizi che vengono raccolte sotto il nome di “piccolo prestito veloce” dobbiamo capire che cosa sono queste concessioni di denaro, come funzionano e che cos’hanno di speciale.

In primo luogo i piccoli prestiti veloci sono una tipologia di servizi concessi da banche e finanziarie. La compagnia presta una somma di denaro al richiedente e questo si impegna a saldare il debito tramite un numero variabile di rate con i dovuti interessi. Un prestito veloce ha tutte le caratteristiche di un normale prestito, vediamole.

Una compagnia, per elargire piccolo prestito veloce, richiede delle garanzie: ossia delle “prove” che diano la certezza che l’utente può effettivamente sostenere l’obbligo economico di ripagare il debito. Le garanzie sono, solitamente, beni immobili, proprietà oppure, il più apprezzato, un reddito fisso come uno stipendio o una pensione. Alternativamente, o in aggiunta alle garanzie già fornite, può anche essere scelto un garante ossia un utente che si faccia carico dell’assolvimento del debito se, in un dato mese, l’utente non dovesse riuscire a tenere fede al suo impegno.

Nel caso dei piccoli prestiti veloci, come in qualsiasi altro prestito, l’utente può decidere di stipulare una polizza assicurativa, utile per prevenire eventuali problemi futuri. La polizza assicurativa viene, solitamente, stipulata per evitare che in futuro alcune rate non vengano saldate per malattia o imprevisti economici.

Questi sono gli aspetti più importanti che un piccolo prestito veloce ha in comune con un prestito “normale”, vediamo ora la caratteristica più importante del servizio protagonista del nostro blog. Il fatto che il nome del servizio di cui ci occupiamo qui sul nostro sito contenga l’aggettivo “veloce” non è casuale: i piccoli prestiti veloci, infatti, sono l’unica categoria di prestiti che è disponibile già dal giorno stesso in cui si firma il contratto. Per questo motivo sono ritenuti il modo migliore per avere un aumento della liquidità in caso di emergenza.

Ora che sappiamo come funzionano e per quale motivo vengono scelti i contratti protagonisti della nostra guida, vediamo quali sono le tipologie di piccoli prestiti veloci e a chi sono destinati!  

Piccoli prestiti veloci per casalinghe

Le casalinghe sono una categoria di lavoratrici che ha sempre avuto problemi nell’acquisire un prestito. Questo è dovuto al fatto che, data la natura del lavoro di una casalinga, le finanziarie e le banche hanno sempre trovato difficile identificare delle garanzie che la casalinga potesse offrire alla compagnia.

Per questo motivo sono stati creati tutta una serie di prestiti pensati per una categoria di lavoratori/lavoratrici fondamentali per la società ma che spesso possono trovare difficoltà nel fornire garanzie alla compagnia che elargisce il prestito. I piccoli prestiti veloci per casalinghe prevedono speciali assicurazioni e garanzie che facilitano l’accesso al servizio alle categorie che solitamente sono lasciate da parte.

Se volete saperne di più su questa tipologia di servizi, sul nostro blog potrete trovare un articolo interamente dedicato ai piccoli prestiti veloci per casalinghe.

Piccoli prestiti veloci per imprese

Le imprese, a volte, necessitano di un piccolo boost di liquidità: per pagare dei dipendenti, per saldare dei debiti con un fornitore oppure per aggiornare le macchine per la produzione. Inutile dire che, a livello teorico, le imprese non dovrebbero avere problemi a fornire le garanzie necessarie ad ottenere un piccolo prestito. 

Potrebbe sembrare strano che un’impresa richieda un prestito “piccolo” per far fronte alle spese che gravano sulle scorte di denaro della compagnia. Tuttavia non è raro che sia la velocità del prestito in questione a fare particolarmente gola alle imprese: un piccolo prestito veloce è disponibile fin da subito e non ha rate così sostanziose da diventare un problema in futuro.

Solitamente i prestiti veloci dedicati alle imprese hanno le caratteristiche dei piccoli prestiti veloci flessibili, che potete trovare nell’ultima sezione di questa guida. Tra le pagine del nostro blog potrete trovare una guida dedicata interamente ai piccoli prestiti veloci per imprese.

Piccoli prestiti veloci con salto rata

I piccoli prestiti veloci con salto rata sono uno dei servizi più richiesti dagli utenti che vogliono avere accesso ad una piccola somma di denaro extra con un po’ di spazio di manovra per quanto riguarda il pagamento delle rate. 

I piccoli prestiti veloci sono salto di rata non sono pensati per una categoria specifica di utenti, anzi, sono molto facili da acquisire se si dispone di un salario fisso come garanzia. Oltre al salario fisso, alcune agenzie, richiedono anche la firma di un garante.

Come si può facilmente intuire questa tipologia di piccoli prestiti veloci dà all’utente la possibilità, una volta l’anno, di saltare una rata. Il numero massimo di rate che possono essere saltate è solitamente deciso dall’agenzia ma non aspettatevi più di cinque rate saltabili. Una rata saltata viene messa in coda alle altre. Anche per questa tipologia di prestiti trovate una guida approfondita sul nostro blog.

Piccoli prestiti veloci per universitari

Gli studi tendono ad essere molto costosi, e la vita piena di impegni di uno studente universitario potrebbe rendere molto difficile racimolare il denaro per pagare un’iscrizione. I piccoli prestiti veloci per universitari sono pensati appositamente per gli utenti che non hanno molte entrate: piccole somme restituibili con molte rate che si prolungano nel tempo. Anche le garanzie richieste per accedere a questo tipo di prestito veloce sono molto semplici da soddisfare! E’ sempre ben accetta la firma di un garante per dare la massima sicurezza alla compagnia.

Piccoli prestiti veloci flessibili

La flessibilità è sempre molto utile ad un utente. I prestiti veloci flessibili sono la tipologia di prestito più personalizzabile che esista: in cambio di solide garanzie la compagnia concede al richiedente un numero relativamente alto di libertà per quanto riguarda il saldo del debito.

In particolare per quanto riguarda le rate: possono essere saltate, come per i piccoli prestiti veloci con salto di rata, con alcuni limiti per quanto riguarda il numero massimo di “salti” disponibili. Inoltre, con un prestito veloce flessibile, le rate possono anche essere modificate: l’importo di una rata può essere modificato, entro limiti stabiliti dall’agenzia, per facilitare il saldo della rata anche in caso di imprevisti economici.

I piccoli prestiti veloci flessibili, nella grande maggioranza dei casi, possono anche essere saldati in anticipo grazie all’estinzione anticipata del debito. Ciò non di meno occorre specificare che non ci sono benefici per l’utente che salda in anticipo il debito se non la rimozione dell’impegno economico.

Piccoli prestiti veloci con cessione del quinto

Il tipo di prestito più indicato per i lavoratori è sicuramente il piccolo prestito veloce con cessione del quinto. Questo servizio offre all’utente un prestito che andrà estinto con un quinto del salario mensile.

La somma massima di denaro che si può richiedere è spesso legata allo stipendio massimo annuale dell’utente. Per richiedere il prestito in questione occorre fornire come garanzia il proprio salario che deve essere superiore ai cinquecento euro.

Dopo la stipulazione del contratto per il prestito in questione sarà il datore di lavoro a destinare un quinto dello stipendio del lavoratore al saldo della rata. Il datore di lavoro è tenuto ad accettare questo tipo di contratto e non può rifiutarsi di saldare la rata. Inoltre, i piccoli prestiti con cessione del quinto, sono disponibili anche per lavoratori autonomi e pensionati. Per accedere a questo contratto è obbligatorio anche stipulare una polizza assicurativa che coprirà i costi della rata nel caso in cui non si potesse andare a lavorare.

Detto questo possiamo ritenere conclusa la nostra guida completa su tutte le tipologie di prestito veloce presenti sul mercato. Speriamo che la nostra breve panoramica vi sia stata utile per trovare il prestito adatto alle vostre specifiche esigenze. Ci teniamo a ricordarvi che sul nostro blog potrete trovare guide approfondite riguardanti ogni tipologia di prestito accennata nella guida odierna. Vi ringraziamo per l’attenzione e speriamo di rivedervi presto!