Piccoli prestiti veloci: migliori offerte, condizioni, chi può richiederli e info utili

Indice dei contenuti

I prestiti sono delle forme di credito al consumo che prevedono la concessione di somme di denaro più o meno elevate da parte di banche e finanziarie a soggetti privati e aziende. Quando si parla di finanziamenti, uno degli aspetti più importanti da considerare riguarda soprattutto gli importi che sono in grado di erogare. A seconda infatti delle nostre necessità economiche e del motivo per cui abbiamo la necessità di richiedere dei prestiti, potremmo avere la necessità di richiedere delle somme di denaro più elevate.

Se non abbiamo il bisogno di richiedere delle somme di denaro particolarmente elevate, potremmo trovare sufficiente la richiesta di un piccolo prestito veloce. Questa guida ti aiuta a capire che cosa sono questi tipi di finanziamenti, chi può richiederli e quali sono le principali garanzie richieste per la concessione di questi finanziamenti.

Piccoli prestiti veloci: cosa sono e info

Oggi chi ha la necessità di richiedere dei finanziamenti che prevedono l’erogazione di importi di denaro particolarmente ridotti, può scegliere di optare per un piccolo prestito veloce. Questo tipo di finanziamento ha un suo vantaggio e un suo svantaggio intrinseco. Lo svantaggio riguarda l’erogazione di somme di denaro che non sono particolarmente alte. Come vantaggio principale troviamo però quello relativo ai tempi di richiesta e di ottenimento del prestito, che sono particolarmente ridotti. La caratteristica principale di questi tipi di finanziamenti riguarda infatti la rapidità e le tempistiche molto ridotte con le quali viene erogata la somma di denaro richiesta.

Sono dei finanziamenti molto veloci, per cui sono ideali per le persone che hanno la necessità di richiedere delle somme di denaro abbastanza contenute, da ricevere in tempi brevi. L’accredito della somma di denaro richiesta avviene anche nel giro di pochi giorni, al massimo tre, sul proprio conto corrente. I documenti e i requisiti economici previsti per ottenere questi prestiti tuttavia sono più o meno gli stessi rispetto a quelli previsti per l’erogazione di finanziamenti con importi superiori.

Considera che, se da una parte viene effettuata una verifica da parte della banca della situazione economica del richiedente, allo stesso tempo sono minori le garanzie economiche che occorre presentare. Tra queste tipologie di finanziamenti, ad esempio, troviamo anche quelli erogati dall’INPS, i quali prevedono l’applicazione di tassi di interesse molto agevolati e ridotti.

Caratteristiche e peculiarità

I piccoli prestiti veloci rientrano nella categoria dei prestiti personali. Tuttavia, rispetto ai prestiti personali godono sicuramente di tempistiche più ridotte che sono necessarie per l’accredito del denaro sul conto corrente del soggetto che ha richiesto il finanziamento. Le tempistiche previste per questi tipi di finanziamenti sono infatti molto ridotte. In alcuni casi, a seconda delle soluzioni per le quali si opta, occorrono solamente 24 ore per ottenere il finanziamento. È un prestito pensato appositamente per tutti i soggetti che non hanno la necessità di richiedere delle somme di denaro particolarmente elevate.

Non sono dei finanziamenti adatti ad esempio a chi deve far fronte a delle spese impreviste che prevedono il versamento di somme di denaro molto alte. Al contrario, sono adatti per chi ha bisogno di finanziamenti che di solito non superano i 20.000 € al massimo. L’importo massimo che può essere concesso grazie ai piccoli prestiti veloci in realtà può cambiare spesso da una banca all’altra e a seconda della soluzione per la quale si opta. Si possono ottenere in poco tempo e spesso prevedono una pratica di richiesta semplice e una burocrazia snella. La burocrazia è molto più snella e veloce rispetto a quella prevista in altre tipologie di finanziamenti.

Alcuni tra gli aspetti più importanti da considerare di questi prestiti sono quelli relativi inoltre ai tassi di interesse. In particolare, ad esempio, al Tan e al Taeg. I tassi di interesse applicati ai piccoli prestiti veloci possono essere diversi a seconda della tipologia di prestito che si richiede. Inoltre, a discrezione della banca o dell’istituto di credito al quale ci si rivolge, possono essere applicati ai piccoli prestiti veloci dei tassi di interesse anche abbastanza elevati. In questi casi, la convenienza totale e complessiva del finanziamento può andare a ridursi.

Da chi possono essere richiesti e con quali requisiti

I piccoli prestiti veloci possono essere richiesti oggi da diverse categorie di persone. Possono essere richieste ad esempio da dipendenti e pensionati, così come anche da ragazzi e studenti. I piccoli prestiti veloci risultano particolarmente vantaggiosi soprattutto per i dipendenti pubblici e per i pensionati. Infatti, sono dei finanziamenti che si possono richiedere e ottenere oggi in modo molto semplice e veloce, anche grazie ad esempio a dei moduli da compilare direttamente in rete. I documenti che occorre presentare per ricevere questi finanziamenti oggi sono molto più limitati rispetto a quelli che di solito vengono richiesti per ottenere dei finanziamenti con importi più alti.

È importante presentare delle garanzie economiche specifiche a banche, finanziarie e società di credito per essere sicuri che davanti alla banca si goda di una buona affidabilità economica. Di solito, le condizioni previste per l’ottenimento e la richiesta di questi prestiti non sono particolarmente restrittive e rigide, come accade invece per altre tipologie di finanziamenti. Per ottenere un piccolo prestito, i pensionati e non devono avere ad esempio un’età superiore ai 75 anni. Naturalmente, anche se si tratta di prestiti che prevedono l’erogazione di somme di denaro contenute, non significa che le banche e le società di credito non effettuano una valutazione o una verifica sulle condizioni economiche di chi li richiede.

Nella maggior parte dei casi, occorre semplicemente essere titolari di un conto corrente per poter richiedere questi prestiti. Sarà poi naturalmente la banca o l’istituto di credito al quale ci si rivolge che, a sua completa discrezione, effettuerà una valutazione sulla nostra affidabilità economica e sulla nostra capacità di rimborso.

Soluzioni per studenti

Oggi i piccoli prestiti veloci possono essere richiesti, tra gli altri, anche ad esempio dagli studenti. Si tratta di forme di finanziamento che infatti sono molto popolari e gettonate dagli studenti. Questa preferenza è dovuta al fatto che si possono richiedere in modo molto semplice e senza la dimostrazione di garanzie economiche particolari. Si tratta in questo caso di prestiti finalizzati. Ciò significa che possono essere utilizzati solamente per questioni legate allo studio. Possono essere usate ad esempio per pagare le tasse universitarie, oppure per far fronte a delle spese previste per migliorare la propria formazione professionale.

Oggi possono fare richiesta di questi finanziamenti sia gli studenti che mentre frequentano l’università lavorano, sia anche gli studenti a tempo pieno. Sono dei soggetti che naturalmente non hanno un reddito fisso tale da permettere di ottenere un prestito tradizionale. In questi casi naturalmente, sarà uno dei genitori o chi ne fa le veci a dimostrare le proprie garanzie economiche per poter richiedere un prestito per il proprio figlio.

Sono molte le persone che oggi scelgono di richiedere dei piccoli prestiti veloci per studenti direttamente on-line. Qui infatti la procedura di richiesta è ancora più veloce. I tempi previsti per l’ottenimento della liquidità richiesta sono altrettanto rapidi. Inoltre, on-line ci sono ad esempio anche degli strumenti appositi che possono essere utili per confrontare le soluzioni di prestito tra di loro. In questo modo, hai anche la possibilità di capire quale soluzione risulta essere quella più conveniente per te. Puoi confrontare ed esaminare i tassi di interesse applicati a questi finanziamenti, trovando quello che prevede anche le condizioni di rimborso più agevoli per te.

Soluzioni con cambiali

Tra le diverse tipologie di piccoli prestiti veloci, oggi troviamo anche quelli con cambiali. Si tratta quindi di prestiti cambializzati, ovvero delle soluzioni adatte a chi non ha delle garanzie economiche sufficienti da dimostrare a banche e finanziarie eroganti. Per poter accedere al credito in modo tradizionale, la principale caratteristica di questa tipologia di forma di credito si trova principalmente nell’utilizzo delle cambiali. Le cambiali forniscono quindi una garanzia per il rimborso del denaro che si riceve. I tempi previsti per l’ottenimento di questa liquidità spesso possono andare da una sola giornata a tre giornate lavorative.

Grazie alle cambiali si garantisce una tutela economica maggiore per banche e società di credito che erogano questi tipi di finanziamenti. In caso di insolvenza o di mancato pagamento di una rata mensile, la banca può quindi far valere i suoi diritti e pignorare i beni del richiedente del finanziamento. Questi beni verranno venduti per ricevere le somme di denaro necessarie per coprire le rate del prestito che non sono state pagate.

Le cambiali hanno una cadenza mensile. Devono essere compilate in ogni loro voce e devono essere firmate mensilmente. Naturalmente, la modalità del pagamento può cambiare in base alla tipologia di contratto che viene stabilita da chi richiede i prestiti stessi. L’importo delle cambiali e la somma totale che viene concessa in prestito definiscono poi la durata totale e complessiva del finanziamento stesso.