Come scegliere il miglior piccolo prestito veloce: guida alle offerte e consigli

Indice dei contenuti

Sono numerose le tipologie di prestiti e dei finanziamenti che oggi puoi richiedere sul mercato economico. Inoltre, sono molte le persone che si affidano anche alle soluzioni che oggi sono disponibili on-line per trovare l’offerta più conveniente per loro. Oggi chi ha la necessità di richiedere dei prestiti immediati spesso va alla ricerca delle migliori soluzioni sui piccoli prestiti veloci. Grazie a queste forme di credito, oggi tutti hanno la possibilità di ottenere delle somme di denaro di importi non particolarmente alti in tempi abbastanza ridotti. Vediamo nello specifico di che cosa si tratta e quali sono le principali soluzioni che oggi si possono trovare sul mercato economico.

Piccoli prestiti veloci: cosa sono e dettagli

I piccoli prestiti veloci sono dei finanziamenti ideali per chi ha la necessità di richiedere in modo urgente delle somme di denaro non particolarmente elevate, da ottenere in tempi ridotti e brevi. Il principale vantaggio di questi prestiti si trova principalmente nella rapidità con la quale vengono erogate le liquidità richieste. Infatti, l’accredito della somma di denaro richiesta in prestito può avvenire anche nel giro di soli due giorni dalla richiesta del finanziamento.

Il fatto che si tratti di prestiti che erogano delle somme di denaro non particolarmente elevate, non significa però che le banche e le società finanziarie che li concedono non effettuino delle verifiche o delle valutazioni sui prestiti o sui finanziamenti veloci. Infatti, occorre comunque dimostrare di possedere dei buoni requisiti economici. Bisogna dimostrare spesso anche delle garanzie che non tutti gli individui naturalmente hanno la possibilità di dimostrare. Nel caso dei lavoratori dipendenti, spesso occorre dimostrare di possedere una buona posizione lavorativa. Occorre presentare la propria ultima busta paga.

Nel caso di lavoratori autonomi e dei liberi professionisti, occorre presentare la propria dichiarazione dei redditi attraverso il modello 730 oppure tramite il modello unico. I prestiti veloci sono considerati dei prestiti personali. Tuttavia, al contrario di questi, prevedono una pratica di accesso che è molto più veloce e snella dal punto di vista burocratico. Questo è uno dei vantaggi principali di queste tipologie di prestiti. Infatti, non sono dei finanziamenti che sono particolarmente complessi da ottenere. Spesso occorre semplicemente dimostrare di avere un conto corrente per poter fare richiesta per questi finanziamenti.

A chi sono adatti?

I piccoli prestiti veloci sono dei finanziamenti ideali per chi ha la necessità di far fronte ad esempio a delle spese economiche impreviste, ma che non ha bisogno di somme di denaro particolarmente elevate. Le tempistiche previste per questi prestiti infatti sono particolarmente ridotte e convenienti. Spesso chi richiede questi finanziamenti può ottenere la somma di denaro richiesta all’interno del proprio conto corrente anche nel giro di un paio di giorni lavorativi. Sono quindi dei finanziamenti che prevedono l’erogazione di somme di dell’anno che spesso non vanno oltre i 20.000 €.

Sono dei finanziamenti perfetti per chi ha la necessità di disporre di somme di denaro non elevate in periodi di tempo abbastanza ridotti. Gli importi massimi che si possono erogare grazie a questi finanziamenti spesso cambiano da una soluzione all’altra. Sono naturalmente le banche e le finanziarie, a loro completa discrezione, a decidere quale tipologia di finanziamento può essere quella più adatta per loro. Spesso i tassi di interesse ad esempio possono cambiare da una tipologia all’altra di prestito veloce, a discrezione della banca e in base alla tipologia di prestito chi si richiede.

Inoltre, si tratta di prestiti finalizzati. Questo significa che chi riceve la somma di denaro richiesta in prestito non ha la necessità di dimostrare dei giustificativi di spesa del denaro ricevuto. Non occorre nemmeno motivare la richiesta di finanziamento, dato che questo denaro può essere utilizzato in modo del tutto libero in base alle proprie necessità economiche.

Come trovare le migliori soluzioni per te

Quando vai alla ricerca delle migliori offerte riguardo i piccoli prestiti veloci sicuramente ci sono degli aspetti e dei fattori. È importante valutare, prima di fare la propria scelta definitiva. Uno tra questi aspetti riguarda soprattutto gli importi massimi erogabili da banche e società di credito. Trattandosi di piccoli importi, non sono dei finanziamenti a darti naturalmente a chi ha la necessità di acquistare ad esempio una nuova casa, oppure di far fronte a spese particolarmente elevate. Questo è uno dei motivi principali per cui oggi questi finanziamenti vengono richiesti soprattutto da parte di che ha la necessità di richiedere solo degli importi di piccola portata.

Naturalmente, gli importi massimi erogabili possono cambiare spesso da una tipologia all’altra. Spesso dipende dalla banca o dalla società finanziaria alla quale ci si rivolge. Se si ha bisogno ad esempio di importi piccoli, ma che sono superiori ai 10.000 €, allora è bene trovare la soluzione di prestito veloce che può essere più vantaggiosa per te.

Alcune banche sono specializzate nella concessione di piccoli prestiti che prevedono l’erogazione di somme di denaro anche al di sotto dei 5.000 €. Al contrario, altre soluzioni offerte da altre banche sono disponibili solo per chi ha la necessità di somme di denaro che possono andare dai 1.000 € in su. Occorre quindi fare molta attenzione all’importo di denaro che si ha la necessità di richiedere.

Termini e condizioni di rimborso

I termini e le condizioni di rimborso dei piccoli prestiti veloci non sono uguali tra tutte le varie tipologie. Ad esempio, alcune banche e alcune società di credito erogano questi prestiti solamente dietro la cessione del quinto. Si tratta di una tipologia di finanziamento che prevede un piano di rimborso attraverso la cessione di massimo il 20%, ovvero di un quinto del proprio stipendio. In questo modo, le banche e gli istituti di credito non hanno la possibilità di ottenere una forma di tutela economica, soprattutto in caso di insolvenza da parte del richiedente del prestito.

Se non desideri richiedere un piccolo prestito attraverso la cessione del quinto, devi continuare la tua ricerca. Devi trovare una banca un istituto di credito che ti permetta di accedere ad un piccolo prestito veloce, senza la necessità di optare per la cessione del quinto. Di solito, è difficile optare per dei piccoli prestiti veloci, senza la cessione del quinto. Questa forma di rimborso infatti garantisce una garanzia e una tutela economica per le banche che li erogano.

Tuttavia, se dimostri di avere delle buone garanzie economiche e hai un contratto di lavoro a tempo indeterminato, hai sicuramente delle possibilità maggiori per ricevere un finanziamento veloce con un importo piccolo e ridotto. Non occorre necessariamente ricorrere alla cessione del quinto per questi tipi di finanziamenti. Infatti, è previsto un rimborso semplicemente attraverso il versamento di una rata mensile prevista dal contratto di prestito.

Naturalmente, è opportuno in questi casi ricordarsi la data di scadenza della rata, così da non essere considerati dei cattivi pagatori ed essere bollati ed entrare a far parte dell’elenco del Crif.

Consigli utili per fare una buona scelta

Quando opti per un certo tipo di prestito personale veloce, sicuramente un aspetto a cui devi prestare molta attenzione riguarda i tassi di interesse applicati ai finanziamenti stessi. Infatti, c’è da dire che questi finanziamenti spesso vengono presentati da banche e società di credito come dei finanziamenti particolarmente convenienti. Tuttavia, dietro di essi e dietro la loro convenienza si può nascondere l’applicazione ad esempio dei tassi di interesse che sono spesso abbastanza elevati. In particolare, devi fare attenzione al Tan e al Taeg.

Il Taeg è il tasso effettivo annuo globale. È un tasso che include tutte le spese e gli oneri accessori che riguardano ad esempio le spese di apertura della pratica o di gestione della pratica, così come anche le spese relative ad esempio alle polizze di assicurazione. Questi tassi di interesse non devono essere particolarmente elevati, per non andare a minare la convenienza economica del piccolo prestito che richiedi.

Devi fare molta attenzione al tasso di interesse che viene applicato a questi prestiti. Di solito, per questi prestiti è previsto un tasso di interesse fisso. Tuttavia, se non richiedi un piccolo prestito veloce con cessione del quinto, potresti trovare comoda la soluzione con l’applicazione di tassi di interesse variabili. In questi casi, devi fare sicuramente molta attenzione soprattutto al Taeg.

I tassi di interesse variabili sono dei tassi di interesse che variano nel corso del tempo. Ogni mese viene fatto un ricalcolo dei tassi di interessi in base agli indici di riferimento. Se nel mercato questi indici sono in rialzo, potresti trovarti a pagare una rata mensile che è molto più elevata rispetto a quella prevista invece nel caso dell’applicazione dei tassi di interesse fissi.